Vaporizzatori Erba

Un vaporizzatore per erba è ormai un accessorio molto diffuso in tutto il mondo, sia per gli appassionati di cannabis che tra coloro che ne fanno uso a scopo terapeutico. 

I vaporizzatori per erba sono dei dispositivi elettronici che permettono di godere dei benefici curativi dell’erba senza assumere le sostanze tossiche prodotte dalla combustione del fumo. Con la vaporizzazione, l’erba aromaterapiche ed altre sostanze che si possono introdurre nel dispositivo vengono riscaldate a una temperatura che vaporizza gli elementi attivi, invece di bruciarli come avviene con la combustione. 

Ciò rappresenta un’alternativa decisamente più salutare rispetto ai metodi tradizionali di consumo di cannabis o altre erbe fumabili. Il vaporizzatore canapa legale permette infatti di riscaldare l’erba secca, CBD, HHC, resine oli ed estratti a una temperatura che vaporizza le sostanze e di inalare il prodotto dalla vaporizzazione e i suoi ingredienti attivi. 

Show Filters

Visualizzazione di 8 risultati

Show Filters

Visualizzazione di 8 risultati

Cos’è un vaporizzatore per erba?

Il vaporizzatore per marijuana legale consente ai terpeni, ai flavonoidi e a tutte le altre sostanze curative presenti di passare dallo stadio solido allo stadio gassoso. In questo modo, queste sostanze sono libere da tossine e i loro effetti curativi possono essere avvertiti in tempi brevissimi, spesso meno di 5 minuti. 

Per questo motivo, l’uso dei vaporizzatori, oltre a scopo ricreativo è spesso indicato per scopi terapeutici.  

Come funziona un vaporizzatore per erba?

Un vaporizzatore per erba funziona riscaldando l’erba secca, CBD, HHC, resine oli ed estratti inseriti all’interno del dispositivo una temperatura tra i 185° e i 195°C. L‘aria calda viene fatta passare attraverso le sostanze vegetali, evaporando gli aromi, le fragranze e i principi attivi che vengono raffreddati e possano essere inalati. 

A differenza del fumo la vaporizzazione avviene senza combustione, evitando la produzione di sostanze potenzialmente cancerogene. Inoltre, la temperatura del vaporizzatore consente di estrarre i principi attivi desiderati senza bruciarli ed evitando lo spreco di materiale vegetale. 

Ci sono diversi tipi di vaporizzatori per erba, ma la maggior parte funziona secondo uno di questi due principi: conduzione o convezione. 

I vaporizzatori a conduzione funzionano riscaldando direttamente la superficie dell’erba attraverso una piastra riscaldante. Mentre i vaporizzatori a convezione fanno passare l’aria calda attraverso l’erba, vaporizzando così le sostanze inserite. 

In entrambi i casi, il vaporizzatore è dotato di una camera di vaporizzazione in cui l’erba o il concentrato viene posizionato e riscaldato. Il vapore prodotto dalla vaporizzazione viene quindi inalato attraverso una canna o un boccaglio dal quale si aspira l’aria.  

I vantaggi dei vaporizzatori per erba

I vaporizzatori per erba offrono diversi vantaggi rispetto al fumo. Come abbiamo già visto, riducono il rischio per la salute dal momento che la vaporizzazione consente di ottenere i principi attivi dell’erba senza bruciarla, evitando così la produzione di sostanze potenzialmente cancerogene e irritanti per le vie respiratorie. In secondo luogo, il vaporizzatore risulta essere più efficace rispetto al fumo poiché può contenere una maggior concentrazione di ingredienti attivi rispetto al fumo poiché il vaporizzatore consente di estrarli in modo più controllato rispetto alla combustione. 

Un altro grande vantaggio dell’utilizzo dei vaporizzatori per erba è il risparmio di erba o delle altre sostanze inserite nella camera di riempimento. Infatti, dal momento che le sostanze inserite nel vaporizzatore non subiscono il processo di combustione, la vaporizzazione può essere ripetuta utilizzando diverse volte il concentrato inserito nella camera di riempimento del vaporizzatore, fino a quando tutti gli aromi e le fragranze non sono svaniti. 

Infine, il sapore dell’erba vaporizzata è molto più pulito, delicato e aromatico rispetto al sapore del fumo che può essere assaporata anche senza la miscela di tabacco. 

Come scegliere un vaporizzatore per erba

Ci sono diversi tipi di vaporizzatori per erba e sono principalmente suddivisi in due categorie: quelli portatili e quelli da tavolo. 

I vaporizzatori portatili sono uno strumento versatile che permette di avere il dispositivo sempre con sé. Tra questi esistono i vaporizzatori portatili erba a penna che, pur essendo molto compatti e leggeri, sono ideali per garantire una vaporizzazione eccellente e veloce. Ad esempio, sul nostro shop è possibile acquistare il modello GPenPro che si riscalda in 30 secondi con 3 temperatura pre-impostate utilizzabile con erba tritata e il Greenco – Gpen Dash che è molto compatto e semplice da utilizzare, molto adatto a chi è alle prime armi. 

Il Firefly – Firefly2 Plus è invece noto per la sua efficienza e qualità di vaporizzazione ed è il vaporizzatore più veloce al mondo a scaldarsi (solo 3 secondi). 

I vaporizzatori da tavolo, come il Volcano, sono invece più grandi e potenti. Rispetto a quelli portatili presentano una tecnologia di riscaldamento ad aria forzata e producono una grande quantità di vapore di alta qualità che consente di assaporare appieno le proprietà benefiche dell’erba. Infatti, offrono anche una maggiore precisione nella regolazione della temperatura e della densità del vapore. 

Il vaporizzatore portatile erba è adatto per chi cerca un dispositivo facile da trasportare e utilizzare in movimento, mentre i vaporizzatori da tavolo sono più adatti per un uso domestico e per chi cerca una vaporizzazione di alta qualità. 

Un’ottima via di mezzo tra i vaporizzatori da tavolo e quelli a penna sono i Storz e Bickel che sono dei dispositivi portatili un po’ più voluminosi che presentano una camera di combustione più grande rispetto ai vaporizzatori a penna con la possibilità di inserire nella camera di combustione sia fibre che resine ed estratti. 

Come utilizzare un vaporizzatore per erba

In generale un vaporizzatore cbd o un vaporizzatore cannabis legale è semplice da utilizzare, basterà seguire 4 semplici step: 

  1. Come prima cosa è necessario caricare il vaporizzatore aprendo la camera di riempimento e inserendo la quantità desiderata di erbe aromatiche o sostanze compatibili con il dispositivo. Se si inserisce erba è consigliato l’utilizzo di un grinder per sminuzzarla e rendere la vaporizzazione più efficace. 
  2. Come seconda cosa è necessario accendere il vaporizzatore a seconda delle istruzioni presenti sul manuale del dispositivo e regolare la temperatura in base alle preferenze personali. La temperatura ideale è generalmente tra i 180 e i 210 gradi Celsius. 
  3. Una volta che il dispositivo ha raggiunto la temperatura desiderata è possibile inalare il vapore avvicinando la bocca all’erogatore tenendo il vapore in bocca prima di espirare le sostanze. 
  4. Come ultimo step, dopo aver spento il vaporizzatore è consigliato pulirlo regolarmente per mantenerlo in buone condizioni. 

Scegli il vaporizzatore più adatto alle tue esigenze e beneficia dei principi attivi delle erbe e delle essenze vaporizzate. Acquista online i nostri vaporizzatori, la spedizione a casa tua è gratuita sopra i 60 € di spesa. Ricevi il vaporizzatore erba in 24/48 ore con corriere espresso in un pacco totalmente anonimo.